Shikun di Amos Gitai (Festival di Berlino – Berlinale Special)

Partiamo da qui, per approssimarci a questo ultimo lavoro del grande regista israeliano Amos Gitai. «Shikun, in ebraico, significa “case popolari”, un edificio in cui vivere. La parola deriva da…

Favoriten di Ruth Beckermann (Festival di Berlino – Encounters)

Favoriten è il nome del decimo distretto di Vienna, verso sud, quello vicino alla stazione. Con 200.000 abitanti è il distretto più popoloso della capitale austriaca, ed è quello che…

Chroniques fidèles survenues au siècle dernier à l’hôpital psychiatrique Blida-Joinville, au temps où le Docteur Frantz Fanon était chef de la cinquième division entre 1953 et 1956 di Abdenour Zahzah (Festival di Berlino – Forum)

Con questo nuovo film di finzione (tranne per alcune sue scene montate nel finale con materiale d’archivio), il regista algerino Abdenour Zahzah ritorna a raccontare gli anni in cui lo…

Sex di Dag Johan Haugerud (Festival di Berlino – Panorama) – Vincitore Premio CICAE

“Cam caminì cam caminì spazzacamin”, qualcuno, forse, ricorderà la canzone cantata dallo spazzacamino in Mary Poppins(1964). Lo spazzacamino era la quintessenza della gioiosa spensieratezza. Non così in Sex, il bel…

Zeit Verbrechen di AA.VV. (Festival di Berlino – Panorama) serie

Dall’aprile 2018 Sabine Rückert, vicedirettrice di “Die Zeit”, il più importante settimanale tedesco, tiene, insieme al collega Andreas Sentker, un podcast a scadenza quindicennale, intitolato “Zeit Verbrechen”, Verbrechen in tedesco…

All Shall Be Well di Ray Yeung (Festival di Berlino – Panorama) – Vincitore del Teddy Award

È dal 1987 che a Berlino si attribuisce il cosiddetto Teddy Award, il film migliore dedicato a tematiche LGBT, un ambito nei confronti del quale il Festival della capitale tedesca…

Memorias de un cuerpo que arde di Antonella Sudasassi Furniss (Festival di Berlino – Panorama) – Vincitore del Premio del Pubblico

 Il tema che in inglese si definirebbe ageing sexuality, e in italiano sesso nelle/delle persone anziane è da un paio di decenni a questa parte piuttosto diffuso al cinema.…

Khamyazeye bozorg (The Great Yawn of History) di Aliyar Rasti Festival di Berlino – Encounters) – Premio speciale della giuria

The Great Yawn of History è l’opera di esordio del giovane regista iraniano Aliyar Rasti, che pur non essendo un professionista, come abbiamo appreso dalla sua biografia, ha comunque potuto…

Tú me abrasas di Matías Piñeiro (Festival di Berlino – Encounters)

Curioso e gradevole film quello del regista argentino Matías Piñeiro nella sezione “Encounters”. Il titolo tú me abrasas, letteralmente “tu mi bruci”, è un verso della poetessa greca Saffo e la…

Faruk di Aslı Özge (Festival di Berlino – Panorama) – Premio Fipresci

  Appassiona e trascina questo nuovo lavoro della regista turca, formatasi soprattutto poi in Germania dove da tempo risiede stabilmente, Aslı Özge. Soprattutto per come sapientemente rilancia la forma-cinema per…