I ricordi, i sogni, gli amori nella poesia di Virna Chessari

Poesia vissuta, amata, soffertaPoesia profonda, poesia di rifugio nata per raccogliere i sentimenti e gli stati d’animo di frammenti di vissuto di vita della poetessa, dove si sentono abitare, in questi versi, gli affetti più dolci dei quali si coglie il respiro e il battito.

I ricordi. I sogni. Gli amori. Voce e canto di luoghi e persone e nostalgie e legami di cuore.

Un ritratto della poetessa è palpabile tra le righe della sua poesia ricca di immagini che trasmettono vibrazioni per offrirle al lettore e indicare una via come solo lei può fare. Giorni impastati di contraddittori sentimenti, di silenzi, di parole, di dolore.

La Farfalla di Ulisse” è una raccolta di poesie di Virna Chessari. Frutto di una pulsazione tumultuosa di passioni, da leggere lentamente. E rileggere. Una poesia da una forte memoria del passato, una poesia tremendamente contemporanea. Queste sono le prime parole della poesia “Ricordi soffiati dal vento” che apre la raccolta…

Se non fosse stato per il vento
Se non fosse stato per il sole
Occhi accecati, polvere e cenere.
Non sento la tua voce
Un grido indistinto nel buio della notte.
Solo il vento
Solo il sole.
Io ritorno a vivere

Virna Chessari, docente di Lettere Classiche e CLIL, Content and Language Integrated Learning, insegna Italiano e Storia in una scuola secondaria di Palermo dove è referente della comunicazione e di progetti di didattica innovativa come Avanguardie Educative-Indire. Suoi contributi sono stati pubblicati in giornali, riviste, siti e blog di divulgazione culturale. La Poesia, in particolare, è una recente avventura. Alcune poesie della raccolta sono state pubblicate nelle riviste americane “Straylight Magazine” e “Blue Lake Review”. L’autrice ha trovato nell’inglese la melodia per dare voce al suo mondo interiore, alle parole mancanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *