Premio Solinas 2021: i vincitori

Si è conclusa, nella serata di sabato 25 settembre, la 36° edizione del Premio Solinas (22-26 settembre) a La Maddalena. 150 ospiti nazionali e internazionali hanno abitato l’isola e partecipato al Lab di Alta Formazione, sessioni di pitching e il Convegno “Storie e nuove tecnologie”.
La manifestazione di premiazione dei 3 concorsi del Premio Solinas 2021 si è tenuta sulla spiaggia di Punta Tegge. I Premi sono stati consegnati dai 50 Giurati, cuore pulsante del Premio e da Francesco Solinas, Storico dell’Arte e Presidente Onorario del Premio, Stefano Sardo sceneggiatore, regista e Presidente 100autori e dal regista Daniele Segre.Vince la 36° edizione del Premio Franco Solinas al Miglior Soggetto con un premio da 1.000 euro “La legge del lupo” (titolo originale Il lupo) di Mariachiara Illica MagriniLuca Renda e Alberto Scocca, mentre il Premio al Migliore Sviluppo di 1.000 euro è stato assegnato a “I figli della scimmia” (titolo originale Il mio erede) di Damiano Femfert e Tommaso Landucci.

I tre progetti vincitori delle Borse di Sviluppo di 2.000 euro ciascuna del Premio Solinas EXPERIMENTA SERIE con la main sponsorship di Rai Fiction sono “L.E.D.” (titolo originale L’effetto Dorothy) di Luca Avagliano e Gregory Eve“Regina d’Italia” (titolo originale Vittoria) di Marco ColomboFrancesca Frigo e Emanuele Mochi e “Vedi Napoli e poi…boh!” (titolo originale Operazione Sansevero) di Giulio Nocerino e Paolo Piccirillo.

Vince Premio Solinas Miglior Documentario per il Cinema, in collaborazione con Apollo11, di 4.000 euro “Cesare nel tempo” (titolo originale Bassocorso) di Angelo Loy. Il premio è stato consegnato da Daniele Segre. La Borsa di Sviluppo Valentina Pedicini di 1.000 euro è stata assegnata, con grande emozione, al bellissimo progetto di Anna Negri “La trama degli affetti” (titolo originale La famiglia Rossi). La Giuria ha inoltre assegnato una menzione speciale a “L’era d’oro” (titolo originale Futura) di Camilla Iannetti. Il Premio IDS Academy (assegnato a un autore/autrice di un progetto di documentario in sviluppo, e in cerca di produzione) è stato consegnato a “Jara Toledo” (titolo originale Myra) di Giovanni Grandoni e Daniela Mitta, mentre il Premio IDS Industry (assegnato a un autore/autrice che ha già un produttore coinvolto nello sviluppo del progetto) “Donne prete” (titolo originale Il pane di Christine) di Chiara Campara.
La dotazione dei Premi del Premio Franco Solinas e del Premio Solinas Documentario è messa a disposizione dalla SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

Il Premio Solinas è sostenuto da: MiC, Regione Sardegna e Fondazione Sardegna Film Commission e SIAE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *