Torino Film Festival (Concorso doc./italiana): Commedia all’italiana di Fabrizio Bellomo

Gli invitati a un programma televisivo locale discutono il progetto di un’imponente statua di San Nicola da erigere sul lungo mare di Bari. I fedeli ne avrebbero un ritorno di…

Torino Film Festival (Concorso doc./Internazionale.doc): Las y los minúscoles di Khristine Gillard

Le migliori rivoluzioni sono oggetti artigianali. Non nascono a tavolino, non usano armi prodotte in fabbrica e vivono dell’ideale utopico che spinge la carica iniziale e aspetta il tradimento finale.…

Torino Film Festival (Concorso.doc/internazionale): 918 Gau di Arantza Santesteban Perez

L’incomunicabilità condanna a una doppia condizione: non poter farsi capire e non essere capiti. Da una parte bocche sfiduciate, dall’altra orecchi sì condiscendenti ma non per certo comprensivi. Nel mezzo…

L’uomo dei ghiacci – The Ice Road di Jonhatan Hensleigh

Una lingua più scura taglia le distese di ghiaccio, obbiettivo un inferno bianco a curve e contro curve, una miniera di diamanti. Per arrivarci tre tir, pesanti mammut che avanzano…

Torino Film Festival (Concorso doc./italiana): Calypso di Mariangela Ciccarello

 “Per il potere di queste preghiere spezzati cerchio, prosciugati riviera, riscalda il cuore, proteggi il seme, fa che restiamo per sempre insieme” Alcune fughe possono essere ritorni a casa e…

La Signora delle Rose di Pierre Pinaud

Vi è la perfezione delle rose, poi quella del resto, e le prime possono essere vocabolario per il secondo. Tra petali e profumi, La Signora delle Rose in originale  Sous…

Su Yara, tra arte e vita (bergamasca)

Per chi è nato a Roma, o ci vive, camminare in una città prestata al cinema è d’abitudine. Una volta al mese, che lo si voglia o meno, si inciampa…

Resident Evil: Welcome to Raccoon City di Johannes Roberts

Gli occhi dei bambini sono lucidi come quelli di bambole, gli occhi degli adulti perdono lacrime di sangue. Tra sirene di allarme, ninnenanne e zombie al seguito, il settimo capitolo…

Strappare lungo i bordi: il (solito) miglior Zerocalcare

“Perché è una cicatrice, se andava via con l’acqua era un trasferello. È una cosa che fa paura ma è anche una cosa bella. È la vita” Strappare è sempre…

Sotto le stelle di Parigi di Claus Drexel

Spesso guardare la realtà non è facile, rischia di romperti gli occhi. Scorgerla invece attraverso l’obbiettivo di una mdp può essere un compromesso, una distanza di sicurezza per corpo e…