Spoiler Alert di Michael Showalter

  • Voto

Per far piangere ci vuole abilità – far piangere dal ridere che non – e spoilerare il finale, come calibrare momenti divertenti e tristi, può essere un buon modo per arrivare alle lacrime finali. Spoiler Alert per la regia di Michael Showalter è un film che sa giocare con il dramma. La storia è già vista, o meglio, abusata, ma la gestione del comico e del tragico è efficace e la chimica tra i due personaggi, nonché le relazioni famigliari correlate, ne mantengono la forza dall’inizio alla fine. Jim Parsons sveste i panni da nerd ed entra in quelli di orfano innamorato, Ben Aldridge fa un passo oltre il ruolo secondario in Fleabag (2016), i due si trovano e danno vita a un film godibile, sapendo che

Non è così che doveva finire la nostra storia…

Michael Ausiello (Jim Parsons) è un appassionato di soap opera, e la sua vita la vede un po’ così: tra persone che escono ed entrano e risate ad accompagnarne le battute. Che per forza, quindi, devono far ridere. Un giorno nella sua vita entra Kit Cowan (Ben Aldridge) e lui s’informa a riguardo:

Ubriacone o tossico?

Fotografo.

Oh, splendido, entrambi.

Tra i due nasce una relazione che mette in fila un Natale dopo l’altro. I due hanno un passato differente, orfano l’uno e gay non dichiarato ai genitori l’altro, e un futuro altrettanto diverso: Kit scopre di avere una rara forma di cancro, gli rimane da vivere un anno o forse meno, e Michael è in prima linea per assisterlo, benché la storia d’amore non stia più funzionando come prima…

Michael Showalter prende il libro di Michael Ausiello, giornalista, e ne fa un film con una sceneggiatura brillante che coglie l’essenza del libro alla base, non a caso intitolato Spoiler Alert: The Hero Dies. La pellicola inizia allora in media res, o meglio dal finale, e a come a quel finale si è arrivati. La manovra permette di evitare il tono melodrammatico che spesso rischiano di prendere storie appartenenti al genere, al contempo il parallelo con le soap opera permette di stemperare la storia d’amore ed evitare così anche lo sdolcinato. Il film si divide allora in due parti, quella relativa all’amore e quella relativa alla morte, ed entrambe funzionano appieno, tra puffigate e degayzzazioni attuate, con un ottimo Jim Parsons a guidarci.

Conosciuto ai più come Sheldon Cooper di The Big Bang Theory, Jim Parsons mette in scena un’ottima prova che lo distacca dal personaggio televisivo e lo riporta nell’universo cinematografico, che mai è stato pienamente abbandonato. Dall’altra parte trova un efficace Ben Aldridge, e a funzionare non sono solo le dinamiche tra i due, bensì quelle con i genitori: laddove Kit cerca un amore stabile, Michael invece una famiglia. Ma ogni storia d’amore ha i suoi alti e bassi, che possono essere estremi, e a volte per ritrovarsi bisogna perdersi, per qualche tempo o definitivamente…

Spoiler Alert è un film di genere ben fatto, soprattutto divertente. Capace di mescolare dramma e comico, ci porta in una relazione che strappa risate e pianti. Il finale tanto lo conosciamo già, quindi nessuna sorpresa, eppure mai come in questo caso ci viene insegnato che non è tanto come finisce qualcosa, bensì come si arriva a quel finale e come lo si racconta, a importare davvero.

In sala dal 1° giugno.


Spoiler Alert – regia: Michael Showalter; sceneggiatura: David Marshall Grant, Dan Savage; fotografia: Brian Burgoyne; montaggio: Peter Teschner; musiche: Brian H. Kim; interpreti: Jim Parsons, Ben Aldridge, Sally Field, Josh Pais, Allegra Heart, Jeffery Self, Braxton Fannin, Brody Caines, Tara Summers, David Marshall Grant, Nhumi Threadgill, Nikki M. James, Jason Gotay, Bill Irwin; produzione: Semi-Formal Productions, That’s Wonderful Productions; origine: USA, 2022; durata: 112’; distribuzione: Lucky Red e Universal Pictures International Italy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *