Una pelicula sobre parejas

Una pelicula sobre parejas ovverosia una coppia sotto la lente d’ingrandimento, è il nuovo divertente e a suo modo originale film della coppia di registi della Repubblica domenicana Natalia Cabral e Oriol Estrada, presentato in questa edizione della Festa del cinema di Roma.
Il loro ultimo lavoro  si apre con la proiezione in sala di un altro film, però, documentario diretto dallo stesso duo Cabral-Estrada El Sitio de los Sitio (2015)  e i protagonisti cercano, alla fine della proiezione, di intrattenere un difficile e improbabile dialogo con i pochi spettatori in sala.
Più precisamente, Natalia e Oriol sono, in una Pelicula sobre parejas,  una coppia di registi che hanno superato i trenta  e vivono con Lia, la loro piccola e adorabile figlia. Dopo aver ricevuto un’offerta per produrre un nuovo film, decidono di focalizzarlo sulle relazioni di coppia, e a questo scopo, ricercano incessantemente coppie interessanti con una storia da raccontare.
Analizzando e fotografando altre storie e altri universi (Una coppia di indovini, una coppia di ciechi, una coppia di maturi ballerini)-allo scopo di creare un docu-film originale, riprendono in realtà  il loro microcosmo, la loro unione professionale e intima al tempo stesso, i conflitti, l’innegabile alchimia.
Al centro di questo esilarante film c’è la realtà, il microcosmo, una piccola storia nella storia. Difficile coniugare vita professionale e privata al tempo stesso, ancora più difficile quando si lavora insieme, e soprattutto quando il lavoro richiede continua ispirazione e creatività.
La ricerca e l’esplorazione non è tanto sulla relazione amorosa, ma sulle storie da raccontare e quest’ironico quanto realistico docu-film in fondo ci mostra come sia difficile trasmettere al pubblico qualcosa di significativo, che possa lasciare davvero il segno, qualcosa, insomma che sullo schermo non sia stato mai raccontato. 
“Vorrei vedere cose belle in questo film” dice Antonio in un momento di discussione e lei replica” c’è bisogno del conflitto altrimenti è poco interessante” – ed è proprio questo il cuore dell’intero film. Natalia e Antonio si concentrano  sulle relazioni ma  ancor di più  sull’ispirazione e la creatività, anzi più precisamente sul processo creativo, sulla difficoltà di concentrazione e sulla ricerca spossante dell’idea geniale che sembra non arrivare mai.
Il vero focus di questo viaggio è la difficoltà di fare cinema  volendo raccontare qualcosa di originale e intenso  e Antonio e Natalia ci riescono, non tanto per il contenuto, che risulta piuttosto ovvio, ma per la capacità di saperlo raccontare con ironia,  tenerezza  estrema lucidità e autoanalisi. Sono  loro stessi  sotto la lente d’ingrandimento, le  schermaglie, la complicata  quotidianità, la difficoltà di trovare un giusto compromesso tra vita professionale e vita intima. Lei si mostra misurata e poco sorridente, lui tenero, goffo e spiritoso, e in questa difficile quanto stimolante ricerca di equilibrio, la coppia riesce  a rendere originale e poco “visto” un tema  dibattuto ampiamente, in ogni forma e modo possibili: amore e vita professionale.
Tutto sta nel saper raccontare una storia, e questa simpatica coppia di cineasti latino-americani centra l’obiettivo pienamente strappando più di un sorriso al pubblico in sala.

Una pelicula sobre parejas – Regia: Natalia Cabral, Oriol Estrada sceneggiatura:Natalia Cabral, Oriol Estrada ; montaggio: Aina Calleja; interpreti: Oriol Estrada, Natalia Cabral, Lia Estrada, Carlos M. Matos, Cristina Violines ; produzione: Faula Films; origine: Repubblica Dominicana 2021; durata:89’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.